Amministrative 2018 di Oria: Daniela Capone candidata Sindaco del M5S

Spirito di squadra, trasparenza, concretezza sono gli ideali dei candidati che compongono la lista del M5S di Oria con Daniela Capone Candidata Sindaco.

 

Capone M5S Sindaco Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

È ufficiale. Oria ha la Sua Lista Certificata MOVIMENTO 5 STELLE con Daniela Capone Candidata Sindaco.

Spirito di squadra, trasparenza, concretezza; questi gli ideali che tengono insieme gli attivisti e i candidati del M5S ORIA.

Mai come in questo momento storico auspichiamo che gli elettori oritani vorranno votare sulla base di una libera scelta pienamente consapevole per la costruzione di un futuro migliore e non in funzione di una serie di fantomatici, piccolissimi vantaggi personali del momento, talvolta neanche propri.

Daniela, 39 anni, di professione avvocato, crede fermamente in questi valori. Personalità che va ben oltre gli aspetti della professione, si caratterizza per il suo pragmatismo. È attiva nell’associazionismo locale e mette testa e cuore in tutte le iniziative volte al miglioramento della qualità della vita sociale sul territorio. Madre di due figli considera un dovere consegnare alle future generazioni una città più giusta e più evoluta che aspiri alle eccellenze nazionali ed internazionali dove i nostri figli possano avere il piacere e l’opportunità di restare.
M5S Oria

L'articolo Amministrative 2018 di Oria: Daniela Capone candidata Sindaco del M5S proviene da Oria online.

Incontro a Oria su Wonder: non giudicare una persona dalla sua faccia

Wonder: tutto ciò che non conosciamo o che ha un aspetto a noi non familiare, diverso, ci suscita meraviglia e diffidenza. Siamo abituati e condizionati dall’aspetto e ci fermiamo lì senza comprendere, ma quando proviamo a guardare oltre le apparenze ci arricchiamo di nuove ed appaganti esperienze. (F. Russo)

Wonder Oria Scuola
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
II Istituto Comprensivo “Monaco – Fermi”
Via Cavour – 72024 Oria (Br)

Il 2° Istituto Comprensivo “Monaco – Fermi”
La scuola Secondaria di I Grado “E. Fermi”

in collaborazione con:

Le classi V della Scuola Primaria
Gli Studenti dell’I.T.E.S. – Turismo “G. Calò” di Oria

Presenta

Wonder: non giudicare una persona dalla sua faccia

Sabato 28 aprile 2018
alle ore 09:30
presso l’Aula Consiliare del Comune di Oria

Dott. Ivan Fazzi, Pediatra
Prof. Giuseppe Ponzini, Sociologo del Consiglio Nazionale delle Ricerche
Don Francesco Sternativo, dott. in Teologia Morale

La cittadinanza è invitata

Il Dirigente Scolastico Reggente
Dott.ssa prof.ssa Maria Antonietta Todisco

Tutto ciò che non conosciamo o che ha un aspetto a noi non familiare, diverso, ci suscita meraviglia (wonder) e diffidenza. Siamo abituati e condizionati dall’aspetto e ci fermiamo lì senza comprendere, ma se proviamo a guardare oltre le apparenze ci arricchiamo di nuove ed appaganti esperienze. (F. Russo)

L'articolo Incontro a Oria su Wonder: non giudicare una persona dalla sua faccia proviene da Oria online.

Oria in gran festa per la Perdonanza dei Santi Medici Cosma e Damiano

Martedì 24 aprile, alle ore 8.00 le campane della Basilica Cattedrale di Oria hanno suonato a distesa annunciando l’inizio del solenne novenario che prepara alla Perdonanza dei Santi Medici Cosma e Damiano con i fratelli Antimo, Leonzio ed Euprepio.

Perdonanza Cosma Damiano 2018
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Basilica Cattedrale di Oria

Perdonanza dei Santi Medici
Cosma e Damiano
2 – 3 maggio 2018

Programma Religioso
Dal 24 aprile al 2 maggio: Solenne Novenario
ogni giorno:
ore 17:30 s. Rosario
ore 18:00 Supplica ai santi medici e S. Messa.
Durante il Novenario, ogni mattina dalle 10:00 alle 12:00 accoglienza delle scolaresche della città in pellegrinaggio ai Santi Medici con breve visita guidata.
Domenica 29 aprile
ore 18:00 S. Messa con Unzione degli Infermi
Martedì 1 maggio
ore 16:00 Processione e visita agli ammalati che sono nel territorio delle parrocchie S. Francesco D’Assisi e S. Domenico
Mercoledì 2 maggio Vigilia della Festa
ore 16:00 Processione e visita agli ammalati che sono nel territorio delle parrocchie Maria SS. Assunta (Cattedrale) e S. Francesco di Paola
Giovedì 3 maggio Solennità dei SS. Medici
ore 08:00 – 09:30 – 11:00 SS Messe
ore 17:30 Solenne Pontificale presieduto dal vescovo S. E. Mons. Vincenzo Pisanello, animato dalla Corale della Cattedrale diretta dal M° Mauro Mattei. A seguire solenne processione secondo il seguente itinerario:
Cattedrale, via Q. M. Corrado, via, R. Lombardi, piazza Carissimo, corso Umberto I, piazza Lama, via Tripoli, via Senatore Martini, via M. Pagano, piazza Lorch, via D. Bonifacio, via F. Milizia, piazza Manfredi (con sosta), via Roma, piazza D. Albanese, via Kalefati, via R. Lombardi, via Q. M. Corrado, Cattedrale.
Mercoledì 9 maggio 2018
ore 16:30 S. Messa e subito dopo Corteo a piedi per il trasporto delle Reliquie dei Santi Medici, da Oria al Santuario di San Cosimo. Giunti al Santuario il Vescovo celebra l’Eucarestia.

Programma Civile
Mercoledì 2 maggio 2018
Piazza Manfredi
Gran Concerto Bandistico
“G. Piantoni”
Città di Conversano
Direttore d’orchestra
Susanna Pescetti

Giovedì 3 maggio
Piazza Manfredi
Gran Concerto Bandistico
“G. Piantoni”
Città di Conversano
Direttore d’orchestra
Susanna Pescetti

Gran Concerto Bandistico
Lirico – Sinfonico
“A. Toma”
Città di Manduria
Direttore d’orchestra Maria Teresa Pedone

Piazze e strade saranno artisticamente illuminate dalla ditta Perrotta Luminarie di Squinzano (Le)

Pellegrini e devoti sono benvenuti.

Il Presidente Delegato
Cosimo De Tommaso

Il Parroco
Don Raffaele Giuliano

Leggi: Oria: Solenni festeggiamenti in onore dei Santi Medici Cosimo e Damiano

L'articolo Oria in gran festa per la Perdonanza dei Santi Medici Cosma e Damiano proviene da Oria online.

Festaquiloni 2018: la fumeta colorata vola nel cielo di San Cosimo

Il termine del dialetto oritano fumeta deriva probabilmente dallo spagnolo cometa, che significa appunto aquilone, e suggerisce l’immagine dell’aquilone come cometa leggera, di fumo, nel cielo.

Festa Aquiloni fumeta Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Festaquiloni 2018
6 maggio 2018
San Cosimo alla Macchia
Oria (Br)

Il Circolo Piaroa Legambiente di Oria (BR) organizza per domenica 6 maggio, dalle ore 16,00 alle ore 19,00, in località San Cosimo alla Macchia (dietro lo zoo, lungo la strada provinciale S. Cosimo alla Macchia – Manduria), la Festa di primavera degli Aquiloni. La manifestazione, giunta al ventinovesimo anno, si caratterizza per la nutrita presenza di aquiloni realizzati artigianalmente, da quelli che riprendono il modello tradizionale (la fumeta), a quelli più complessi e tecnologicamente raffinati. La manifestazione, tradizionalmente tenuta il 1° maggio, viene spostata al 6 maggio per evitare la concomitanza con la processione dei malati (1 e 2 maggio) nel quadro delle celebrazioni dei Santi Medici.
Il termine del dialetto oritano fumeta deriva probabilmente dallo spagnolo cometa, che significa appunto aquilone, e suggerisce l’immagine dell’aquilone come cometa leggera, di fumo, nel cielo. La manifestazione viene organizzata dal Circolo Piaroa Legambiente di Oria proprio per contribuire a mantenere vive una serie di competenze e di abilità un tempo largamente diffuse, dotate di valenza di gioco e di socialità, oltre che di contatto e di confronto con gli elementi della natura.
Lo spettacolo offerto da decine e decine di coloratissimi aquiloni in volo è particolarmente suggestivo, e può essere gustato anche da chi non partecipa attivamente pilotando la propria silenziosa piccola macchina volante.
Per informazioni 339-6124950, 339 5290689.

Circolo Piaroa Legambiente
Oria (BR)
Il Presidente
(Gigliola Palazzo)

L'articolo Festaquiloni 2018: la fumeta colorata vola nel cielo di San Cosimo proviene da Oria online.

25 aprile e 1 maggio: variazione del calendario della raccolta rifiuti

Oria (ARO BR/1). Festività del 25 aprile e del 1 maggio, variazione del calendario: La Monteco non potrà effettuare la raccolta della frazione organica per la chiusura degli impianti convenzionati.

aprile rifiuti variazione 2018

AVVISO IMPORTANTE!

Monteco Srl
In occasione della festività del 25 aprile e del 1 maggio, a causa della chiusura degli impianti di compostaggio convenzionati con i Comuni (Aseco Spa di Ginosa e Eden 94 Srl di Manduria), il gestore Monteco non potrà effettuare la raccolta della frazione organica, mentre garantirà la raccolta di tutte le altre frazioni previste dal calendario di ciascun Comune.
Nel dettaglio, il calendario del Comune di Oria (ARO BR/1) subirà le seguenti variazioni:

#Oria
MERCOLEDÌ 25 APRILE 2018: non sarà raccolta la FRAZIONE ORGANICA. Sarà invece raccolta straordinariamente la frazione VETRO-METALLI. Pertanto VENERDÌ 27 APRILE 2018 sarà raccolta soltanto la FRAZIONE ORGANICA.
MARTEDÌ 1 MAGGIO 2018: raccolta CARTA effettuata regolarmente.
Come di consueto, la cittadinanza dei Comuni interessati dalle variazioni di calendario sarà informata anche mediante avvisi sonori e/o volantinaggio.

L'articolo 25 aprile e 1 maggio: variazione del calendario della raccolta rifiuti proviene da Oria online.

Il castello di Oria: vicende giuridiche e prospettive di valorizzazione

L’autore del libro, dott. Glauco Caniglia, nel suo saggio, dopo una disamina delle varie vicende giuridiche che hanno riguardato il castello, analizza gli strumenti e le modalità offerte dalla normativa vigente per restituirlo alla fruizione pubblica e…

Caniglia saggio castello Oria

Lunedì 30 Aprile 2018 alle ore 18.00 presso la Sala “V. De Sica” del Cinema Teatro Salerno (Via Manzoni 1) nella cittadina di Oria, sarà presentato il libro di Glauco Caniglia, il saggio dal titolo “Il castello di Oria: vicende giuridiche e prospettive di valorizzazione” pubblicato da Edizioni Esperidi.
Introduce e modera Pierdamiano M. Mazza dell’ass. “Il Pozzo e l’Arancio”.
Interverranno: Mimmo Spina giornalista Rai3, Marco Brocca professore ordinario di Diritto Amministrativo presso l’Università del Salento, Antonello Denuzzo docente di Diritto Pubblico presso l’Università del Salento, Francesco Fistetti ordinario di Storia della Filosofia presso l’Università “A. Moro” di Bari. Sarà presente l’editore Claudio Martino.

Il libro: Il castello di Oria, di proprietà privata ed attualmente chiuso alle visite e alla fruizione pubblica, è in tempi recenti balzato agli onori della cronaca per essere stato oggetto di sequestri da parte dell’Autorità Giudiziaria nonché di procedimenti penali per supposte attività edilizie abusive. Inoltre, il castello di Oria, per essere passato, prima, dalla proprietà pubblica a quella privata (1933) e, poi, a causa del mancato esercizio del diritto di prelazione da parte degli Enti pubblici (2007), da un privato ad un altro privato, ha costituito occasione di ampio dibattito tra i fautori della gestione privata dei beni monumentali ed i fautori della gestione pubblica. L’autore, in questo libro, dopo una breve introduzione storica ed una disamina delle varie vicende giuridiche che hanno riguardato il castello di Oria dagli inizi del secolo scorso sino ai giorni nostri, analizza quali siano gli strumenti e le modalità offerte dalla normativa vigente (in particolar modo dal Codice dei Beni culturali e del Paesaggio) per restituire il castello alla fruizione pubblica e per puntare alla sua valorizzazione culturale, anche attraverso forme di partenariato pubblico-privato espressamente previste dal nostro ordinamento.

L’autore: Glauco Caniglia, è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi del Salento, è dipendente di ruolo del Comune di Francavilla Fontana (BR) ove si occupa di servizi Socio-Culturali. Ha ricoperto il ruolo di Presidente del Consiglio Comunale di Oria (BR) nonché per diversi lustri quello di Consigliere Comunale.

L'articolo Il castello di Oria: vicende giuridiche e prospettive di valorizzazione proviene da Oria online.

Il M5S chiede al Commissario la sospensione del nuovo ticket mensa

Oria. Meetup 5 Stelle: i nuovi ticket mensa incideranno maggiormente sulla debole e precaria economia delle famiglie più disagiate. Inviata richiesta di sospensione all’Amministrazione Comunale.

M5S sospensione ticket mensa

“Dopo aver studiato la delibera con la quale il Commissario Straordinario applicava le nuove tariffe per la mensa scolastica, abbiamo inviato all’Amministrazione una richiesta di sospensione del nuovo ticket spiegando le nostre motivazioni. Inoltre contestiamo ciò che il Commissario Straordinario ha pubblicato su un sito online “Solo un adeguamento, le famiglie più povere pagheranno meno” in quanto, da quello che si evince dalla tabella riportata, sono proprio le famiglie più in difficolta con ISEE da 7000 a 10000 euro che hanno due figli fruitori del servizio, pagheranno con la nuova tariffa un rincaro, rispetto allo scorso anno di circa il 95%
Daniela Capone
Raffaele Proto

Alla c. a. del Commissario Straordinario di Oria (BR)
Dott.ssa Pasqua Erminia CICORIA
al Segretario Generale
Dott. Rosario Cuzzolini
al Dirigente del 2° Settore Servizi Sociali e Scolastici
Dott.ssa Danila Ciciriello
e p.c. organi di stampa

Oggetto: Nuove tariffe del ticket per la mensa scolastica in vigore dal 3 aprile 2018.

Il Meetup Oria 5 Stelle, facendo seguito alla nota del 18/04/2018 ad oggi priva di riscontro,

VISTO 

‐ la delibera n. 45 del 14/03/2018 del Commissario Straordinario del Comune di Oria;
– il comunicato dell’Amministrazione Comunale pubblicato su un giornale on-line in data 19/04/2018;
– la delibera della giunta comunale n. 39 del 13/03/2017 avente ad oggetto “Servizi pubblici a domanda individuale. Determinazione delle tariffe e contribuzioni ed individuazione del tasso di copertura dei costi di gestione per l’anno 2017”;
– la sentenza del Consiglio di Stato, sez. V, 31/7/2015 n. 4362 ‐ tariffe dei servizi pubblici locali.

CONSIDERATO CHE 

‐ L’art. 11 del regolamento del servizio di refezione scolastica, approvato con delibera del consiglio comunale n. 14 del 07/05/2010, stabilisce che “annualmente la giunta comunale nell’ambito delle determinazioni delle tariffe dei servizi a domanda individuale ovvero prima dell’anno scolastico, determina quote differenziate di contribuzione per il servizio di ristorazione scolastica… ”, richiamato nella delibera del Commissario Straordinario;
– la delibera con cui si determina la tariffa dei servizi pubblici locali è un atto dotato di una propria autonomia rispetto al bilancio locale.

CONTESTA 

l’applicazione delle tariffe in oggetto osservando che
– il servizio pubblico a domanda individuale fornito dall’Amministrazione (mensa scolastica e asili nido) si instaura con le famiglie che ne fanno richiesta, all’inizio di ogni anno educativo, con apposita domanda di ammissione. In tale fase il comune specifica alle famiglie la quota di contribuzione a loro carico rapportata all’indicatore della situazione economica equivalente (c.d. ISEE);
– la decisione di incrementare le tariffe a partire dal 3 Aprile 2018, anno scolastico in corso, si pone in violazione del principio del legittimo affidamento, principio che impone all’Amninistrazione l’attenta salvaguardia di situazioni soggettive che si sono consolidate per effetto di atti e comportamenti e che non possono essere rimossi dalla P. A., salvo indennizzo della posizione acquisita;
– il Consiglio di Stato sez. V, con sentenza del 31/7/2015 n. 4362 ha dichiarato, in vicenda analoga, illegittimo l’aumento delle tariffe dei servizi pubblici a domanda individuale nel corso dell’anno scolastico.
– il comunicato dell’Amministrazione Comunale pubblicato su un giornale on line con il titolo “Solo un adeguamento, le famiglie più povere pagheranno meno” fa riferimento alle fasce ISEE da 3000 a 7000 € e da 10000 a 12000 € omettendo di segnalare che a fronte di una riduzione risibile di 30 centesimi a pasto per famiglie con ISEE da 3000 a 7000 € le famiglie con ISEE da 7000 a 10000 € subiscono un aumento di 20 centesimi di € a pasto (da 1,80 € a 2,00 €) e perdono l’esenzione per il secondo figlio fruitore passando quindi dal pagare 0,00 € a pagare 1,50 €. Una famiglia con ISEE da 7000 a 10000 € che abbia due figli fruitori paga, con le nuove tariffe, il ”95% in più, praticamente il doppio! Non si riescono proprio a percepire le “ulteriori agevolazioni per chi ha più figli che usufruiscono dello stesso servizio” citate nello stesso comunicato che dovrebbero agevolare i meno abbienti;
– con le nuove tariffe chi ha un ISEE da 10000 a 12000 €, quindi più ricco di chi sta nella fascia ISEE 7000-10000 €, beneficia di una riduzione di 50 centesimi a pasto per primo figlio fruitore e di 30 centesimi a pasto per secondo figlio;
– con le nuove tariffe chi ha un ISEE da 12000 a 20000 € subisce sì un aumento di 50 centesimi a pasto ma beneficia di una riduzione di 50 centesimi a pasto per secondo figlio, è quindi questa la fascia che davvero beneficia delle “agevolazioni per chi ha più figli che usufruiscono dello stesso servizio… e non ci sembra proprio che siano i più poveri!;
– con le nuove tariffe gli aumenti percentuali per ISEE da 20000 € in su, per famiglie con più di un figlio, sono nettamente più contenuti degli aumenti subiti dalle famiglie in fascia ISEE 7000-10000 €; ,
il principio di equità e solidarietà, acclamato dal Commissario Straordinario e dal Responsabile dei Servizi Sociali, non appare così evidente.
Si allega tabella comparativa tra le tariffe previgenti e le nuove tariffe.
Per quanto sopra esposto, il Meetup Oria 5 Stelle

CHIEDE 

per l’anno scolastico in corso l’immediata sospensione della delibera n. 45 del 14/03/2018 del Commissario Straordinario del Comune di Oria.
Distinti saluti. Oria, 20/04/2018

Per il Meetup Oria 5 S
Daniela Capone
Raffaele Proto

M5S sospensione ticket mensa 1 M5S sospensione ticket mensa 2

TABELLA COMPARATIVA TRA TARIFFE

Leggi:

L'articolo Il M5S chiede al Commissario la sospensione del nuovo ticket mensa proviene da Oria online.

Santuario di San Cosimo alla Macchia, GMG diocesana: Non temere

Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio (Lc 1,30): questo il tema della GMG (Giornata Mondiale della Gioventù) 2018, caratterizzata da momenti di riflessione, condivisione e di festa.

GMG DIOCESANA ORIA 2018 non temere
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Sabato 21 aprile 2018, a partire dalle ore 20.00, nel Santuario di San Cosimo alla Macchia in Oria, si terrà la GMG della Diocesi di Oria.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio diocesano per la Pastorale giovanile e presieduta dal vescovo di Oria mons. Vincenzo Pisanello, quest’anno si inserisce nell’ambito delle attività in preparazione al prossimo Sinodo dei Giovani, indetto da papa Francesco e previsto per il prossimo mese di ottobre a Roma.

Contestualmente al cammino del Sinodo dei Giovani, incentrato sulla tematica di fede e discernimento vocazionale, la GMG diocesana quest’anno coincide con la 55esima giornata mondiale delle vocazioni, divenendo cosi un buon “pit stop” per il cammino che i giovani della nostra Diocesi quest’estate percorreranno fisicamente insieme ai coetanei delle diocesi di Katowice (Polonia) e di Scutari (Albania), con le cui comunità la Diocesi di Oria ha realizzato iniziative di gemellaggio.

«Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio» (Lc 1,30): questo il tema della GMG 2018, caratterizzata da momenti di riflessione, condivisione e di festa.

Conosceremo insieme, infatti, la figura di Chiara Corbella Petrillo, una giovane mamma di Roma morta prematuramente a causa di un male incurabile. La sua figura di donna capace di un forte insegnamento sulla vita, stimolante per le scelte fondamentali di ciascuno, sarà presentata da padre Vito d’Amato che, durante gli anni della sofferenza di Chiara, è stato suo padre spirituale.

Successivamente la Caritas diocesana di Oria servirà a ciascuno una cena mentre si terrà un “music contest” cui parteciperanno band di giovani del nostro territorio, realizzando così un momento di sana aggregazione grazie alla musica.

Prof. Pierdamiano M. Mazza
Direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali e la Cultura della Diocesi di Oria

Diocesi di Oria
piazza Cattedrale, 9
72024 – Oria (Br)

L'articolo Santuario di San Cosimo alla Macchia, GMG diocesana: Non temere proviene da Oria online.

Serata dedicata a don Giovanni: personificazione della carità cristiana

Oria. Incontro monotematico, organizzato dalla locale Università Popolare, dal titolo: Don Giovanni: personificazione della carità cristiana.

Don Giovanni Zanzarelli Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Si terrà sabato prossimo, 21 aprile, l’incontro monotematico, organizzato dalla locale Università Popolare, dal titolo: “Don Giovanni: personificazione della carità cristiana”. La serata, fortemente voluta dal prof. Tonino Benvenuto è interamente dedicata alla figura di Don Giovanni Zanzarelli, amato parroco, per lungo tempo, della Parrocchia San Francesco da Paola in Oria.
La Serata, coordinata dal presidente del comitato scientifico U.P.O. prof. Luigi Neglia, vedrà gli interventi del prof. Tonino Benvenuto e del prof. Giuseppe D’Amico, entrambi docenti U.P.O., del sig. Cosimo Vincenzo Morleo, parrocchiano ed amico di don Zanzarelli e di Don Tommaso Prisciano, parroco della Parrocchia Santa Gemma Galgani in Manduria e successore, ad Oria, di Don Giovanni Zanzarelli. “L’amata figura di Don Giovanni – è il commento del Presidente del sodalizio culturale oritano Roberto Schifoneè stata centrale nella vita di migliaia di oritani, un prete amato, il prete della carità, il prete, per dirla con le parole di Mons. Tonino Bello, della “stola e del grembiule. Il mio personale ringraziamento all’attuale parroco, don Francesco Sternativo, per la disponibilità e l’ospitalità”. Abbiamo accolto volentieri, e con entusiasmo, la proposta del prof. Benvenuto e siamo certi che tanti amici di Don Giovanni saranno presenti per rendere onore a questo santo ed umile sacerdote”.
L’incontro si terrà presso la chiesa antica di San Francesco di Paola, con inizio alle ore 19.00.

L'articolo Serata dedicata a don Giovanni: personificazione della carità cristiana proviene da Oria online.

Commissario Straordinario: nuove tariffe del servizio mensa scolastica

Oria. Il Commissario Straordinario, dott.ssa Erminia Cicoria, fa presente che con la Deliberazione n. 45 del 14.03.2018, si è proceduto ad una maggiore differenziazione delle tariffe, prevedendo ulteriori fasce intermedie di reddito…

Tariffe mensa scolastica Commissario

Tariffe del servizio mensa scolastica
In riferimento alle richieste pervenute dai cittadini interessati e dalle scuole riguardanti le nuove tariffe del servizio mensa scolastica, si dà atto del documento approvato dal Commissario Straordinario n. 45 del 14.03.2018, nel quale si approvano le seguenti tariffe del servizio a partire dall’1.04.2018, riepilogate nel quadro comparativo che segue:

Tariffe mensa scolastica Commissario Tab

Si fa presente che le precedenti tariffe non venivano adeguate, neanche agli indici ISTAT, dall’annualità 2013.

Con la Deliberazione n. 45 del 14.03.2018, si è proceduto ad una maggiore differenziazione delle tariffe, prevedendo ulteriori fasce intermedie di reddito ed un criterio armonico di crescita da scaglione a scaglione, in ossequio al principio di equità e di solidarietà, elaborando, in tal modo, delle tariffe maggiormente coerenti con la situazione reale delle famiglie che usufruiscono del servizio di mensa scolastica.
Infatti, a seguito dell’entrata in vigore delle nuove tariffe, le famiglie con reddito ISEE da € 3.000,00 a € 7.000,00 dovranno corrispondere l’importo di € 1,50 a pasto anziché € 1,80 e le famiglie con reddito ISEE da € 10.000,00 sino a € 12.000,00 oggi contribuiranno con l’importo di € 2,00 anziché € 2,50 a pasto.

Gli aumenti, dunque, hanno riguardato le famiglie con ISEE da € 12.000,01 a € 20.000,00 per € 0,50 a pasto e le famiglie con ISEE da € 20.000,01 in poi per € 1,00 a pasto, che, in precedenza, venivano equiparate alle famiglie con redditi ISEE di € 10.000,01. Pertanto, i contenuti aumenti hanno interessato i percettori di redditi più alti o coloro che, negligentemente, non presentano l’attestazione ISEE.

Inoltre, sono state applicate ulteriori agevolazioni per chi ha più figli che usufruiscono dello stesso servizio.

Si rappresenta, peraltro, che la refezione scolastica è un servizio pubblico a domanda individuale e non obbligatorio (secondo quanto stabilisce, al punto n. 10, il Decreto del Ministero dell’Interno 31 dicembre 1983); ciò sta a significare che se l’Ente locale decide di renderlo è tenuto, per legge, a rispettare il principio di pareggio di bilancio e a stabilire la quota di copertura tariffaria a carico dell’utenza. Si sottolinea che, comunque, il costo del servizio è solo parzialmente coperto dalla contribuzione delle famiglie, restando a carico dell’Ente il 65% circa.

Il presente comunicato è indirizzato ai Sigg. Dirigenti Scolastici, a tutti i cittadini interessati e alla stampa locale.

Il Responsabile del II Settore
Servizi Sociali, Scolastici e Culturali
Dott.ssa Danila Ciciriello

Il Commissario Straordinario
Dott.ssa Pasqua Erminia Cicoria

Comunicato in pdf

L'articolo Commissario Straordinario: nuove tariffe del servizio mensa scolastica proviene da Oria online.