Donare e donarsi mano nella mano! Francesca e Fabrizio testimonial Avis

Donare e donarsi mano nella mano! Francesca e Fabrizio, testimonial del mese di Febbraio, rappresentano le coppie di giovani fidanzati che vivono e sostengono AVIS. Donare è un gesto d’amore.

Donazione Avis Testimonial Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

AVIS Comunale ORIA
25 FebbraioDonare è amare

Francesca e Fabrizio, testimonial Avis del mese di Febbraio 2018

AVIS invita i soci donatori, e tutti coloro che sono interessati a donare sangue per la prima volta, alla raccolta organizzata domani, domenica 25 febbraio, presso il Centro di Raccolta Fisso di via Frascata. Il primo invito è stato pubblicato nella giornata di San Valentino, notoriamente dedicata agli innamorati. Donare, infatti, è un gesto d’amore, amore restituito in tutte le sue forme e sfaccettature, amore inteso come cessione di parte di sé senza desiderare nulla in cambio.
Decine di coppie vivono insieme la loro esperienza di donazione, recandosi presso il centro di raccolta da fidanzati o da coniugati. Coppie che condividono i valori di AVIS e li applicano in totale armonia, a volte guardandosi negli occhi da lettino a lettino.
Come scrive John Gray, “quando impariamo ad amarci, facciamo sì che anche gli altri possano aprire la loro mente e il loro cuore ad un amore più grande. Questa è la vera libertà e tutti possiamo viverla impegnandoci ad amare e a continuare a fare del nostro meglio“.
Per questo è stato chiesto a Francesca e Fabrizio, testimonial del mese di Febbraio, di rappresentare per primi le coppie di giovani fidanzati che vivono e sostengono AVIS con l’esempio. Per questo AVIS chiede alla cittadinanza di proseguire questo percorso d’amore e di altruismo e di accogliere senza riserve l’invito a donare sangue nella giornata di domani.
AVIS Comunale ORIA – Donare e donarsi mano nella mano!

Ricordiamo, soprattutto a coloro che si avvicinano per la prima volta alla donazione di sangue, quali sono le condizioni di base del potenziale donatore:
Età: compresa tra 18 anni e i 60 anni (per candidarsi a diventare donatori di sangue intero), 65 anni (età massima per proseguire l’attività di donazione per i donatori periodici), con deroghe a giudizio del medico
Peso: Più di 50 Kg
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti/min (anche con frequenza inferiore per chi pratica attività sportive)
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm di mercurio (Sistolica o MASSIMA) / tra 60 e 100 mm di mercurio (Diastolica o MINIMA)
Stato di salute: Buono
Stile di vita: Nessun comportamento a rischio.
PROMEMORIA – SOSPENSIONE PER SOSTANZE FARMACOLOGICHE
Indicativamente devono trascorrere:
• FANS (Aspirina, Aulin, Moment) altri analgesici e antipiretici (ASA, pirazoloni, paracetamolo-Tachipirina): almeno 5 gg. previa
valutazione medica;
• Antibiotici (anche intestinali), antivirali e antimicotici: 15 gg.
• Farmaci: Antispastici (buscopan), Anticolinergici (spasmomen): 7 gg.
• Terapia con Eparina: 15 gg dalla sospensione;
• Ipertrofia prostatica benigna: Finasteride: 2 mesi. Dutasteride
(avodart): 6 mesi.
• Psicofarmaci: antidepressivi, neurolettici, litio, stabilizzanti
dell’umore: sospensione secondo valutazione medica. L’uso
occasionale, sporadico ed a bassi dosaggi di ansiolitici non
controindica la donazione.

Ubaldo Spina
AVIS Comunale ORIA
via Frascata – 72024 ORIA (BR)

L'articolo Donare e donarsi mano nella mano! Francesca e Fabrizio testimonial Avis proviene da Oria online.

Inaugurazione della terza edizione della Mostra dei Diorami di Pasqua

Il Gruppo di Promozione Umana con la Parrocchia di S. Francesco D’Assisi presentano la Mostra dedicata a I Diorami di Pasqua, ossia I presepi pasquali della Passione di N. S. Gesù Cristo.

Diorami Pasqua 2018
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

I DIORAMI DI PASQUA 2018
Domenica 25 Febbraio alle ore 19,30 nella Chiesa di San Francesco d’Assisi si terrà la quarta iniziativa promossa dal Gruppo di Promozione Umana con la Parrocchia di S. Francesco D’Assisi, saranno presentati in una Mostra, giunta alla III edizione,”I Diorami di Pasqua” ossia “I presepi pasquali della Passione di N. S. Gesù Cristo“. Un “diorama” è la plastica ambientazione in scala ridotta che ricrea scene di vario genere.
I più antichi diorami sono quelli realizzati nella prima metà dell’Ottocento da Paolo Savi e conservati presso il Museo di Storia Naturale e del Territorio di Calci (Pisa). Essi sono i primi esempi di ricostruzioni tridimensionali di interazioni tra animali e all’epoca furono ritenuti di insuperabile qualità dai maggiori musei europei. Fra gli utilizzi più diffusi dei diorami i principali sono quello ad uso tecnico, soprattutto ingegneristico e architettonico di istruzione e hobbistico che permette di ricreare particolari ambientazioni in scala, cercando di ottenere effetti quanto più possibile realistici, tra questi vi sono i Diorami o presepi cosìdetti di Pasqua. Da alcuni anni in Italia si è diffuso (specie al nord e qualche esempio al sud) anche il “Presepe Pasquale” con la ricostruzione plastica di scene tratte dalla Passione di Cristo che sempre più coinvolge artisti e appassionati del presepe.
Il Gruppo, per valorizzare la Passione di Oria, ha intrapreso nel 2016 questo nuovo percorso con la realizzazione di alcuni Diorami che hanno riscosso un notevole interesse nella comunità. La Mostra dei Diorami di Pasqua prevede la ricostruzione plastica tridimensionale nella rappresentazione di alcune scene della Passione di Gesù Cristo nel tipico presepe con raffigurazioni molto suggestive ed evocative del culto pasquale. Sono stati coinvolti alcuni esperti oritani nell’arte del presepe natalizio ma che con la stessa arte si sono cimentati nella ricostruzione tipicamente artigianale nel rappresentare nei particolari i luoghi e gli ambienti dove si è svolta la Passione di Cristo. L’iniziativa ha avuto inizio nel 2016 ed è giunta alla III edizione. Nella I e II Edizione sono stati realizzati i seguenti Diorami da:

Maria Luisa Galiano: “La Trasfigurazione”;

Teresa Pipino: “L’Ultima Cena, la Lavanda dei piedi, l’Orto degli Ulivi”;

Giuseppe Felice: “La Via della Croce, la Crocifissione”;

Pierino Toscano: “La Resurrezione”;

Cosimino Moretto: “L’ingresso di Gesù a Gerusalemme”;

Pierino Toscano: “La condanna di Ponzio Pilato”;

Enzo Carbone: “La deposizione dalla croce”.

Quest’anno esporranno altri artisti, con i Diorami:

Francesco Di Noi: “Gesù difronte al sinedrio – il pentimento di Pietro”

Annamaria Penta: “Gesù incontra le Pie Donne, il Cireneo e la Veronica”

Emo Micelli: ” La crocifissione di Gesù”.

Diorami CARBONE 2017

La Mostra sarà presentata ed illustrata dall’ins. Angelo Galiano, esperto e ricercatore scrupoloso delle tradizioni cittadine ed è stata patrocinata dalla Diocesi di Oria, dall’Ass. Europassione per l’Italia e Europassion. Si intende proseguire tale iniziativa, anche, nel corso dei prossimi anni arricchendola con altre scene della Passione, coinvolgendo altri esperti del presepe con la finalità di creare una mostra permanente del Diorama Pasquale, una novità nel nostro territorio.
Questa iniziativa, promossa dal Gruppo, rientra, oramai, tra gli appuntamenti tradizionali del periodo pasquale per la sua peculiarità ed è unica in tutto il Salento. La Mostra, in una suggestiva sequenza di “dieci plastici tridimensionali”, sarà visitabile tutti i giorni sino a Domenica 8 Aprile negli orari di apertura della Chiesa di S. Francesco d’Assisi.

Comunicato originale in pdf

L'articolo Inaugurazione della terza edizione della Mostra dei Diorami di Pasqua proviene da Oria online.

Festa del Baratto: iniziativa per il recupero e la riduzione dei rifiuti

Festa del Baratto: barattiamo i nostri oggetti nuovi o usati, purché in buono stato, con gli altri partecipanti e magari troviamo quello che cercavamo, così riduciamo la quantità di rifiuti destinati in discarica.

Festa Baratto Oria 2018

La Festa del Baratto è un’iniziativa di educazione alle buone pratiche ambientali, di riduzione e riuso dei rifiuti.

Festa del Baratto a Oria
Il Comune di Oria, in collaborazione con Monteco e Ambito di Raccolta ottimale BR1, ha organizzato nuove attività di informazione, comunicazione e sensibilizzazione ambientale per incentivare la cittadinanza ad una corretta differenziazione dei rifiuti.

È in programma per domenica 25 febbraio la quarta edizione della Festa del Baratto che si terrà presso la Villa Comunale dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
La Festa del Baratto è un’iniziativa di educazione alle buone pratiche ambientali, di riduzione e riuso dei rifiuti. A chiunque di noi capita di avere in casa oggetti nuovi o usati che vengono scarsamente utilizzati, perché non ci piacciono o perché ne abbiamo in eccesso; che si tratti del classico regalo natalizio poco azzeccato o di un acquisto frettoloso abbandonato nell’armadio, di suppellettili, piccoli oggetti di arredamento, abbigliamento, accessori o vecchi libri, cd e dvd, questi oggetti finiscono il più delle volte nel dimenticatoio, ad ammuffire negli scatoloni in garage finché un giorno non ci si decide a buttarli nel bidone dell’indifferenziata. Tramite questo evento sarà finalmente possibile barattare i nostri oggetti nuovi o usati, purché in buono stato, con gli altri partecipanti e magari trovare quello che cercavamo, contribuendo così a ridurre la quantità di rifiuti destinati in discarica. Sarà inoltre allestita una apposita sezione dedicata ai ragazzi. Tale iniziativa permetterà di prendere coscienza che riattivando circuiti virtuosi come quello del baratto, ogni cittadino può in prima persona contribuire alla crescita della propria comunità, coniugando il vantaggio ambientale a quello economico e sociale. Con il presente comunicato si invitano i cittadini e tutte le associazioni del territorio a partecipare alla Festa del Baratto, creando una sinergia positiva che possa amplificare la loro voce insieme alle buone pratiche di riduzione dei rifiuti.
REGOLAMENTO
La festa del baratto è semplice, economica, ecologica e si basa su poche semplici regole per garantire a tutti i partecipanti di scambiare in maniera equa e soddisfacente:
1) porta presso il punto accoglienza un massimo di 10 oggetti che siano in buone condizioni, funzionanti e puliti;
2) ritira la scheda di partecipazione contenente un “Ecopunto” per ogni oggetto portato (10 oggetti = 10 ecopunti). Ogni oggetto riceverà un punto indipendentemente dal suo valore economico, il denaro è rigorosamente escluso dalla Festa del Baratto;
3) posiziona in maniera ordinata i propri oggetti negli spazi a disposizione e dedicati a cercare i nuovi oggetti che desideri, incontrando e scambiando due chiacchiere con i precedenti proprietari;
4) “spendi” i tuoi Ecopunti per prendere ogni altro oggetto presente sui banchi del baratto e portali con te.
Cosa portare: abbigliamento, accessori, oggetti per la casa, suppellettili, quadri, candele, pentole, giocattoli, giochi di società, fumetti, dvd, cd, libri, ecc.
Cosa non portare: abbigliamento intimo, oggetti di valore (gioielli, ecc.), oggetti non facilmente trasportabili o molto ingombranti.
Gli oggetti ed i capi che a fine evento eventualmente rimarranno senza nuovo proprietario verranno ritirati dall’azienda ed avviati al corretto smaltimento/recupero o donati ad associazioni di volontariato in accordo con il Comune. I partecipanti saranno invitati ad allegare agli oggetti che vorranno scambiare una targhetta “storica” raccontando con 1 parola o 1 frase il valore o il ricordo che essi attribuiscono all’oggetto che offrono; ciò consentirà di far comprendere agli utenti che si tratta di scambiare oggetti al 100% validi, di cui non si ha più bisogno ma che non devono finire in discarica, perché utili per le altre persone.

L'articolo Festa del Baratto: iniziativa per il recupero e la riduzione dei rifiuti proviene da Oria online.

Oria, Assemblea Ordinaria dei Soci Avis: importante momento associativo

Trentesima Assemblea Ordinaria dei Soci Avis, che, dal 1988, ha visto l’associazione crescere anno dopo anno e alimentare la cultura della donazione del sangue nella società civile.

Assemblea ordinaria Avis 2018

La vita è fragile, non pensate a cose futili, donatevi senza riserve” (di H.Butcher)

Giovedì 22 Febbraio30 anni di AVIS nella nostra città: l’invito dell’associazione all’assemblea ordinaria dei soci!

AVIS Comunale ORIA compie 30 anni! Tre decenni di volontariato del sangue nella nostra città, un progetto di solidarietà a lungo termine avviato nel 1988, che ha visto l’associazione crescere anno dopo anno e alimentare la cultura della donazione del sangue nella società civile.
AVIS inaugurerà il nuovo anno associativo, dopo il buon risultato ottenuto nella donazione di Gennaio, con l’Assemblea Ordinaria dei Soci, che si terrà giovedì 22 Febbraio presso la Biblioteca Comunale “De Pace-Lombardi“, in via Francesco Petrarca, alle ore 18:30. Il titolo della trentesima edizione, “La vita è fragile, non pensate a cose futili, donatevi senza riserve”, trae ispirazione dalle parole di H. Butcher, ragazza neozelandese scomparsa di recente che ha dedicato i suoi ultimi pensieri ai donatori di sangue.
L’assemblea è la principale occasione per avvicinarsi al mondo AVIS, per conoscere e analizzare i risultati delle raccolte organizzate nel 2017, i bilanci associativi e il programma di eventi e iniziative per il 2018. AVIS è lieta di informare tutti i soci e la cittadinanza che nel 2017 è stato registrato un incremento percentuale nella raccolta di sangue ed emocomponenti del 5,8% rispetto all’anno precedente. 30 sacche in più, merito della sempre maggiore attenzione e sensibilità degli oritani verso questa nobile causa.
La presenza e la partecipazione attiva dei cittadini all’assemblea dei soci saranno un importante contributo per la crescita dell’associazione.
AVIS Comunale ORIA – La vita è fragile, donatevi senza riserve!

Ubaldo Spina
AVIS Comunale ORIA
via Frascata – 72024 ORIA (BR)

L'articolo Oria, Assemblea Ordinaria dei Soci Avis: importante momento associativo proviene da Oria online.

Oria: Giornate Barsanufiane dedicate alla figura del Grande Anziano

Alla vigilia del patrocinio di San Barsanofio si terrà la I Edizione delle Giornate Barsanufiane dedicate alla conoscenza e alla valorizzazione della figura del Grande Anziano.

Oria, Giornate Barsanufiane 2018
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Lunedì 19 febbraio 2018, vigilia del patrocinio di San Barsanofio, patrono e protettore della Città e della Diocesi di Oria, alle ore 19.00 nella Basilica Cattedrale dell’Assunta di Oria (Br) si terrà la I edizione delle Giornate Barsanufiane, iniziativa dedicata alla conoscenza e alla valorizzazione della figura del Grande Anziano.

  • Saluterà don Raffaele Giuliano, parroco della Basilica Cattedrale dell’Assunta di Oria;
  • introdurrà il prof. Antonio Corrado, presidente della sezione di Oria della Società di Storia Patria per la Puglia;
  • relazionerà su “Barsanufio di Gaza, tra storia e tradizione locale” il prof. Luigi Neglia della Società di Storia Patria per la Puglia;
  • coordinerà il prof. Pierdamiano Mazza, direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali e la Cultura della Diocesi di Oria.

Seguiranno eventuali interventi e infine le conclusioni.

L'articolo Oria: Giornate Barsanufiane dedicate alla figura del Grande Anziano proviene da Oria online.

Una passeggiata nel Borgo antico di Oria: Quartiere ebraico

Le FOTO di alcune strade, vie, viuzze, piazzette, angoli suggestivi del borgo antico di Oria, che ho fotografato nel tentativo di trasmettere le emozioni che queste meraviglie possono suscitare

Borgo antico di Oria quartiere ebraico

Scatti in libertà.
Domenica 27 agosto 2017

Le fotografie suscitano emozioni uniche e irripetibili in grado di risvegliare i ricordi più belli e più sopiti anche a distanza di molto tempo.

Lo spettacolo che avevo davanti agli occhi meritava di essere fotografato nel tentativo di mostrare anche ad altri queste meraviglie.
Durante una passeggiata ho scattato le FOTO di alcune strade, vie, viuzze, piazzette, angoli suggestivi del borgo antico di Oria, che consiglio di vedere e di percorrere con passo lento e con spirito esplorativo per scoprirne gli aspetti architettonici, alcuni dei quali risalenti alla vita medievale della città.

La Galleria fotografica di Oria online:

Borghi antichi di Oria quartiere ebraico Borgo antico di Oria: quartiere ebraico

Servizio fotografico a cura di F. Russo.

Altre foto pubblicate su Facebook

L'articolo Una passeggiata nel Borgo antico di Oria: Quartiere ebraico proviene da Oria online.

Elezioni Politiche 2018: Forza Italia di Oria presenta i Candidati

Giovani, lavoro, immigrazione, economia, flat tax sono alcuni dei temi di cui si parlerà all’Assemblea, di iscritti e simpatizzanti di Forza Italia, convocata per la presentazione dei Candidati alle prossime elezioni Politiche.

Candidati politiche Forza Italia Oria

Domenica 18 febbraio 2018, alle ore 10:00, nella sede del circolo in via D. Bonifacio 34, si svolgerà un’assemblea di iscritti e simpatizzanti per presentare i nostri candidati, alla Camera ed al Senato, nelle elezioni politiche che si terranno il 04 marzo 2018.
È una manifestazione, ma anche un momento importante per focalizzare idee, progetti e programmi di Forza Italia in campo nazionale, dopo i tanti governi che si sono succeduti, da Monti in poi, che hanno distrutto l’economia della nostra Italia.
È dal 2011 che gli italiani aspettano di essere rappresentati da un governo legittimamente eletto e non da abusivi come quelli che hanno legiferato norme contro il popolo.
I Governi Monti, Letta, Renzi e Gentiloni, sono stati incapaci di dare soluzioni alle istanze dei cittadini.
Giovani, lavoro, immigrazione, economia, flat tax, riforma del fisco e tasse, sono gli argomenti che stanno a cuore a molti, che sperano siano risolti in breve tempo, consapevoli che solo la coalizione di centro destra ha le idee chiare per coniugare sviluppo e benessere.
Parteciperanno all’assemblea:
– L’on. Luigi Vitali, candidato al Senato
– L’avv. Antonio Andrisano, candidato alla Camera dei Deputati
– I candidati del listino proporzionale della nostra circoscrizione.

Comunicato

Forza Italia – Oria
Pino Destradis – Fabio Stranieri

L'articolo Elezioni Politiche 2018: Forza Italia di Oria presenta i Candidati proviene da Oria online.

Diocesi di Oria, santuario di San Cosimo alla Macchia: Festa dei Fidanzati

Il vescovo mons. Vincenzo Pisanello incontrerà le coppie dei Fidanzati che si preparano alla celebrazione delle nozze e la festa sarà arricchita dal concerto “Come un prodigio”.

Diocesi Oria Festa Fidanzati
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Al santuario di San Cosimo alla Macchia la Festa dei Fidanzati 2018

Venerdì 16 febbraio 2018 alle ore 19.00, nel santuario di San Cosimo alla Macchia in Oria si terrà la Festa dei Fidanzati, annuale appuntamento promosso dall’Ufficio di Pastorale familiare della Diocesi di Oria.

Il vescovo mons. Vincenzo Pisanello incontrerà le coppie provenienti da tutti i comuni della Diocesi di Oria che si preparano a celebrare il sacramento del matrimonio nelle rispettive comunità parrocchiali.

La Festa sarà arricchita dal concerto-testimonianza “Come un prodigio” che vedrà protagonisti i coniugi Debora Vezzani e Juri Castellana.

Prof. Pierdamiano M. Mazza
Direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali e la Cultura della Diocesi di Oria

Diocesi di Oria
piazza Cattedrale, 9
72024 – Oria (Br)

L'articolo Diocesi di Oria, santuario di San Cosimo alla Macchia: Festa dei Fidanzati proviene da Oria online.

Oria: le campane suonano a Festa per il venerato Patrono San Barsanofio

San Barsanofio, venerato patrono della Città e della Diocesi di Oria, ci offre un approdo ad un porto calmo e sicuro in una vita che naviga in un mare in tempesta. La salvezza spirituale annulla ogni paura.

San Barsanofio patrono Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Festa del patrocinio di San Barsanofio
Patrono della Città e della Diocesi di Oria
La nave, in mare, è preda del rischio e del vento. Se però raggiunge un calmo e pacifico porto, non teme più calamità, ma è sicura. Anche tu, mentre resti tra gli uomini, aspettati tribolazioni, rischi e urti alla sensibilità. Ma se raggiungi il porto del silenzio, per te preparato, non avrai più paura“. Lettere ascetiche di San Barsanufio

20 febbraio 2018
PROGRAMMA
Novena in Basilica Cattedrale
Ogni sera alle ore 16,30: Santo Rosario, Celebrazione Eucaristica e venerazione della Reliquia del Santo.

Messa e animazione liturgica affidata alle parrocchie della Diocesi
Domenica 11 febbraio ore 17,00: Francavilla Fontana, Parrocchia “Sant’Eligio“.
Lunedì 12 febbraio ore 17,00: Francavilla Fontana, Parrocchia “Maria SS. del Carmine“.
Martedì 13 febbraio ore 17,00: Ceglie Messapica, Parrocchia “San Rocco“.
Mercoledì 14 febbraio ore 17,00: Oria, Basilica Cattedrale – Celebrazione Eucaristica delle “Sacre Ceneri“, presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Vincenzo Pisanello.
Giovedì 15 febbraio ore 17,00: Sava, Parrocchia “Sacra Famiglia“.
Venerdì 16 febbraio ore 17,00: Manduria, Parrocchia “San Giovanni Bosco“.
Sabato 17 febbraio ore 17,00: Manduria, Parrocchia “Santa Gemma Galgani“.
Domenica 18 febbraio ore 17,00: Oria, Basilica Cattedrale.
Lunedì 19 febbraio ore 17,00: Torre Santa SusannaUnità Pastorale“. A Seguire presso la sagrestia grande la “Giornata Barsanufiana“: Conversazione con il prof. Luigi Neglia, della Società di Storia Patria per la Puglia – Bari su “Barsanufio di Gaza tra storia e tradizione locale“.

Martedì 20 febbraio: Festa del patrocinio di San Barsanofio
SS. Messa: ore 08,00 – 09,30 – 11,00
Ore 16,30 solenne processione secondo il tradizionale itinerario: Piazza Cattedrale, via Q. M. Corrado, via, R. Lombardi, piazza Carissimo, corso Umberto I, piazza Lama, via M. Pagano, piazza Lorch, via D. Bonifacio con sosta sul sagrato dell’antica chiesa di San Francesco di Paola, piazza Donnolo, Porta degli Ebrei, via F. Milizia, piazza Manfredi con sosta per la preghiera al Santo Patrono, via Roma, piazza D. Albanese, via A. M. Kalefati, vai R. Lombardi, via Q. M. Corrado, piazza Cattedrale.

Al rientro della processione Santa Messa ore 18,00.
Concelebrazione Eucaristica presieduta dal nostro Vescovo S. E. Rev.ma Mons. Vincenzo Pisanello.

La banda cittadina al mattino annuncerà la Festa per le vie principali della Città e nel pomeriggio accompagnerà la processione.
Il suono festoso delle campane annuncerà l’inizio della novena, nel giorno della Festa le campane suoneranno alle ore 08,00 e alle 12,00.

Il Presidente Delegato
Michele Pepe Milizia

Il Parroco
Don Raffaele Giuliano

Leggi:
Per accostarsi alla Santità di “Barsanofio” – Patrono della Città di Oria – di S. E. Mons. Marcello Semeraro 
Oria – San Barsanofio – Benedizioni e intercessioni

L'articolo Oria: le campane suonano a Festa per il venerato Patrono San Barsanofio proviene da Oria online.

Oria in marcia: Messaggio di pace e accoglienza per migranti e rifugiati

Messaggio di pace per migranti e rifugiati: A rappresentare il Comune di Oria con il gonfalone sarà  il Commissario straordinario dott.ssa Erminia Cicoria.Marcia pace migranti

 

Il Comune di ORIA, domenica 11 febbraio 2018, partecipa alla 13a Marcia della solidarietà, della pace e dell’accoglienza. Messaggio di pace per i “Migranti e Rifugiati: uomini e donne in cerca di pace”.
La partenza è prevista da Cisternino (Chiesa madre celebrazione alle ore 8,30 della Santa messa). Conclusa la messa i gruppi radunati, percorreranno circa 3 – 4 km verso una c.da in direzione di Locorotondo per arrivare a Marinelli nel nome di Padre Venerabile Francesco Convertini, missionario Salesiano dei poveri e dei bambini. Seguirà un momento di ritrovo.

La partecipazione all’iniziativa prevede
– la partecipazione di un gruppo alla marcia
– la disponibilità ad organizzare incontro in loco per sensibilizzazione

A rappresentare il Comune di Oria con il gonfalone sarà il Commissario straordinario dott.ssa Erminia Cicoria.
La responsabile del II settore servizi sociali e scolastici dott.ssa Danila Ciciriello.
Il Comandante Polizia Municiapale f.f. dott.ssa Mascia.

Pertanto, si rende noto alla comunità locale l’invito all’elaborazione di richieste e di proposte di attività atte alla realizzazione degli obiettivi di una politica che risponda alle esigenze della solidarietà, della pace e dell’accoglienza.

Eventuali proposte dal mondo dell’associazionismo, di organismi iscritti nei registri regionali, comunità educative di prima accoglienza, delle istituzioni scolastiche, dovevano pervenire entro il 21/01/2018 all’indirizzo PEC
servizisocioculturali.comune.oria@pec.rupar.puglia.it

Ad oggi, risulta pervenuta una sola richiesta da parte della coop. soc. Rondinea che accoglie minori stranieri non accompagnati (le azioni che porranno in essere sono: manifesto della pace nelle diverse lingue del mondo).

L'articolo Oria in marcia: Messaggio di pace e accoglienza per migranti e rifugiati proviene da Oria online.