Finanziate le spese per l’acquisto di attrezzature da gioco per disabili

Attrezzature da gioco per disabili: il Meetup 5 Stelle comunica che Oria ha ottenuto il finanziamento e potrebbe ricevere il massimo importo consentito.

Attrezzature giochi disabili M5S

Dopo aver prontamente segnalato all’Amministrazione comunale il bando di gara per il finanziamento di spese per l’acquisto e l’installazione di attrezzature da gioco destinate a bambini con disabilità fino ad un massimo di 10.000,00 euro, bando caratterizzato da tempistiche limitate, abbiamo richiesto ed ottenuto un incontro con il commissario prefettizio, dott.ssa Cicoria, la quale, ascoltando le nostre motivazioni, ci forniva garanzie a tale adesione.
Oggi il Meetup 5 Stelle Oria è orgoglioso di comunicare che Oria è stata ammessa al finanziamento ottenendo inoltre un’alta valutazione che permetterà di ricevere il massimo importo consentito.
Il Meetup si augura che vengano rispettate le tempistiche per la realizzazione del progetto, prima dell’insediamento della “nuova” Amministrazione, non si sa mai!

   

L'articolo Finanziate le spese per l’acquisto di attrezzature da gioco per disabili proviene da Oria online.

GPU Calendario 2018: fede e tradizione di Oria con i Misteri e la Passione

Il Gruppo di Promozione Umana presenta il Calendario 2018: Oria tra fede e tradizione con la processione dei Misteri e la rappresentazione della Passione.

Fede tradizione GPU Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Il Calendario 2018:Oria – fede e tradizione: la processione dei Misteri e la rappresentazione scenica della Passione
Sabato 16 dicembre 2017 alle ore 19,30 presso la Chiesa di San Francesco d’Assisi (g.c.) si terrà la prima iniziativa programmata dal Gruppo di Promozione Umana per l’anno sociale 2017/2018. Sarà presentato il Calendario 2018 dal titolo “Oria – fede e tradizione: la processione dei Misteri e la rappresentazione scenica della Passione”.
Il calendario viene comunemente indicato come il “Calendario della Passione” e vuole essere uno strumento di divulgazione per conoscere la storia, la fede e le tradizioni della nostra comunità cittadina. Quest’anno, abbiamo voluto far conoscere, attraverso le immagini della statuaria sacra presenti sul Calendario, la devozione degli Oritani per la “Processione dei Misteri” del Venerdì Santo.
Inoltre, abbiamo voluto, valorizzando, anche, qualche pezzo proveniente da collezioni private, dimostrare quanto sia diffuso nelle famiglie oritane il culto tributato alla Passione di Cristo. Il Calendario presenterà nel succedersi dei mesi, i simulacri della processione dei Misteri di Oria insieme ad alcuni pezzi particolari provenienti da collezioni private e/o enti ecclesiastici corredato da varie notizie storiche e da varie foto riguardanti la rappresentazione scenica della Passione di Oria. Nel Calendario, a partire dal mese di Gennaio, viene riportata una scultura “dell’ultima cena” e, a seguire, il simulacro di “Gesù all’orto”, il simulacro di “Gesù alla colonna”, il simulacro di “Gesù alla cannicedda o Ecce Homo”, il simulacro della “caduta di Gesù”, il “Cristo crocifisso” della Chiesa di S. Francesco d’Assisi, la teca con “Maria e Giovanni sotto la croce”, il simulacro di “Gesù morto” con immagini della processione di ieri e oggi, la “deposizione dalla croce” in campana di vetro, il simulacro di “Maria Addolorata”, il gruppo litico della “Pietà” composto da cinque statue, il simulacro del “Cristo risorto”. La scelta di quest’anno mira, ancora una volta, a ricercare le tradizioni, la fede, la religiosità e a conoscere meglio il patrimonio culturale di Oria quale identità di una comunità. Il Calendario è, anche, un veicolo di promozione della “ Passione di Cristo in Oria”, un appuntamento che si rinnova puntualmente ogni anno, nella Domenica delle Palme giunto alla XXIV edizione e che si terrà il 25 marzo 2018. Le foto del Calendario sono state realizzate dai fotografi Michele Farina, Vincenzo Almiento, Fernando Barone, Tonino Cigliola e Domenico Semeraro con la consulenza storica del prof. Luigi Neglia, collaboratore oramai acclarato del Gruppo.
In contemporanea, con la presentazione del Calendario, sarà presentata la Mostra dei Presepi Artigianali realizzati da Salvatore Spina. I caratteristici presepi sono stati realizzati in vari contenitori in vetro in particolari forme e scene e rimarranno esposti in chiesa per tutto il periodo natalizio sino al 7 gennaio p.v.
La serata sarà condotta da Emilia Cardone, interverrà Emilio Pinto, Presidente del Gruppo, che illustrerà il programma degli eventi organizzati per l’anno 2017/2018. Il prof. Luigi Neglia, presenterà il Calendario e la mostra dei Presepi. I saluti all’assemblea saranno portati da Don Domenico Spina attento alla promozione di eventi che avvicinino la gente alla fede.
I brani musicali sono stati curati e scelti da Vincenzo Pescatore che si esibirà al pianoforte insieme a Natalia Proto. Sarà proiettato il trailer sulla Passione 2018 realizzato da Vincenzo Pescatore ed Emmanuele Proto, quest’ultimo ha curato anche la grafica del Calendario. La pubblicazione del Calendario è stata resa possibile grazie ad Assicurazioni Generali, Farina Automobili, Omega Alimentari, Supermercati Dok, CP Allestimenti di Carlo Patisso che, nella loro sensibilità, hanno voluto affiancare il Gruppo, nella promozione della Passione. Oggi, la Sacra Rappresentazione, aderendo al circuito europeo e nazionale delle Passioni, porta con orgoglio il nome della Città di Oria in Europa e in Italia: è quanto è stato fatto,anche, ultimamente al Convegno Nazionale di Europassione per l’Italia tenutosi a Caltanissetta.

Il Programma

Il Comunicato

L'articolo GPU Calendario 2018: fede e tradizione di Oria con i Misteri e la Passione proviene da Oria online.

Ist. Antoniano Oria: Concorso fotografico dedicato a P. Pantaleone Palma

Seconda edizione del Concorso fotografico dedicato a Padre Pantaleone Palma, primo e più importante collaboratore di Sant’Annibale Maria Di Francia.

Concorso fotografico Pantaleone Palma
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

2a Edizione del Concorso di fotografia P. Pantaleone Palma
dal 22/12/2017 al 04/01/2018
L’Associazione “Ex Allievi Rog Oria e Amici di Padre Annibale Maria Di Francia” in collaborazione con l’Istituto Antoniano Maschile di Oria (BR) e con il patrocinio del Comune di Oria organizza la seconda edizione del Concorso di fotografia intitolato a P. Pantaleone Palma, primo e più importante collaboratore di Sant’Annibale Maria Di Francia nella fondazione degli Istituti Antoniani. Sacerdote di virtù limpide e fede incrollabile, vissuto per servire i più deboli affrontando eroicamente il sacrificio e la sofferenza quotidiani. Terminò la sua esistenza terrena a Roma nel 1935 in odore di santità. Le sue spoglie, oggi, riposano nel Santuario di Sant’Antonio ad Oria.
Al concorso possono partecipare fotografi dilettanti e professionisti, italiani e stranieri ed ha tema libero inquadrato in quattro categorie: Paesaggistica, ritrattistica, fauna/flora e natura morta. Le fotografie dovranno essere consegnate entro il 12 dicembre 2017 alle ore 17,00 presso l’Istituto Antoniano Maschile Via A. M. Di Francia, 32 – 72024 Oria o inviate tramite posta elettronica (oriaexallievirog@libero.it) o spedite a mezzo posta ordinaria, stessa data ed orario. Le fotografie saranno esaminate da una giuria di esperti che indicherà le foto più belle dal punto di vista artistico e tecnico ed indicheranno un vincitore per ogni categoria. Una mostra ospiterà tutte le fotografie concorrenti presso l’Istituto Antoniano Maschile di Oria dal 22 dicembre 2017 al 04 gennaio 2018.

La premiazione avverrà il 4 gennaio 2018 alle ore 18,00 presso la sala mostra.
Il regolamento ed il modulo di partecipazione possono essere ritirati, previo appuntamento telefonico (3208889532), presso l’Istituto Antoniano Maschile di Oria o scaricati qui:

L'articolo Ist. Antoniano Oria: Concorso fotografico dedicato a P. Pantaleone Palma proviene da Oria online.

Ist. Antoniano Oria: Concorso fotografico dedicato a P. Pantaleone Palma

Seconda edizione del Concorso fotografico dedicato a Padre Pantaleone Palma, primo e più importante collaboratore di Sant’Annibale Maria Di Francia.

Concorso fotografico Pantaleone Palma
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

2a Edizione del Concorso di fotografia P. Pantaleone Palma
dal 22/12/2017 al 04/01/2018
L’Associazione “Ex Allievi Rog Oria e Amici di Padre Annibale Maria Di Francia” in collaborazione con l’Istituto Antoniano Maschile di Oria (BR) e con il patrocinio del Comune di Oria organizza la seconda edizione del Concorso di fotografia intitolato a P. Pantaleone Palma, primo e più importante collaboratore di Sant’Annibale Maria Di Francia nella fondazione degli Istituti Antoniani. Sacerdote di virtù limpide e fede incrollabile, vissuto per servire i più deboli affrontando eroicamente il sacrificio e la sofferenza quotidiani. Terminò la sua esistenza terrena a Roma nel 1935 in odore di santità. Le sue spoglie, oggi, riposano nel Santuario di Sant’Antonio ad Oria.
Al concorso possono partecipare fotografi dilettanti e professionisti, italiani e stranieri ed ha tema libero inquadrato in quattro categorie: Paesaggistica, ritrattistica, fauna/flora e natura morta. Le fotografie dovranno essere consegnate entro il 12 dicembre 2017 alle ore 17,00 presso l’Istituto Antoniano Maschile Via A. M. Di Francia, 32 – 72024 Oria o inviate tramite posta elettronica (oriaexallievirog@libero.it) o spedite a mezzo posta ordinaria, stessa data ed orario. Le fotografie saranno esaminate da una giuria di esperti che indicherà le foto più belle dal punto di vista artistico e tecnico ed indicheranno un vincitore per ogni categoria. Una mostra ospiterà tutte le fotografie concorrenti presso l’Istituto Antoniano Maschile di Oria dal 22 dicembre 2017 al 04 gennaio 2018.

La premiazione avverrà il 4 gennaio 2018 alle ore 18,00 presso la sala mostra.
Il regolamento ed il modulo di partecipazione possono essere ritirati, previo appuntamento telefonico (3208889532), presso l’Istituto Antoniano Maschile di Oria o scaricati qui:

L'articolo Ist. Antoniano Oria: Concorso fotografico dedicato a P. Pantaleone Palma proviene da Oria online.

Aiutaci #contuttoilcuore: raccolta fondi Telethon per la ricerca biomedica

È in corso la Campagna #contuttoilcuore promossa dalla Telethon per finanziare la ricerca biomedica per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare.

#contuttoilcuore Telethon

La Fondazione Telethon da oltre 25 anni lavora ogni giorno per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare attraverso il finanziamento di ricerca biomedica eccellete.
Negli anni, Telethon ha determinato uno standard di eccellenza nella ricerca riconosciuto dalla comunità scientifica internazionale e oggi detiene la leadership mondiale nella terapia genica.
Ecco perché il tuo sostegno è importante. Aiutaci ad aiutare!
Come ben noto anche nella città di Oria vi è un gruppo di volontari che collaborano con la Referente cittadina Telethon, la Dott.ssa Ileana Pizzolla, coadiuvandola nelle attività di raccolta fondi. In queste settimane è in atto la Campagna #contuttoilcuore che si concluderà il 16 e 17 dicembre p.v. scendendo in campo in oltre 3000 piazze del Paese. Prodotto simbolo è il Cuore di cioccolato disponibile al latte, fondente e in edizione limitata al gianduia. È un prodotto di qualità, senza glutine, realizzato con i migliori ingredienti perché frutto della lunga tradizione pasticciera dell’azienda torinese Caffarel 1826 in esclusiva per Fondazione Telethon. In un elegante confezione decorata con la parola “cuore” scritta in 11 lingue diverse è contenuto un maxi Cuore da 210 grammi. È messo in vendita nei seguenti negozi partner commerciali Telethon:
1) Mon Petit Zanzibar di Tonino Zanzico in Piazza Lama n. 69
2) La Putea di Marco Dell’Aquila in Corso Roma n. 18;
3) ITecnology di Stefano Patisso in Via Manduria n. 5;
4) Lu Furnu di Imo Madaghiele in Via Manduria n. 11;
5) Lanabella Merceria di Tonina Carone in Via Manduria n.51

Nell’attività di raccolta fondi sono presenti anche i locali Istituti Scolastici Statali, associazioni attive sul territorio e le Farmacie e le Parafarmacie dove è collocato il Salvadanaio TelethonOfficial per raccogliere donazioni.

Martedì 12 dicembre ci sarà la Conferenza Stampa presso la Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Brindisi che ospiterà i referenti provinciali della Fondazione per l’avvio delle attività 2018 a sostegno della ricerca e cura delle malattie genetiche rare. Domenica 17 dicembre, giorno di chiusura della Campagna, alle ore 18:30 presso il Palazzetto dello Sport si terrà “La partita del Cuore” organizzata da Tonino Mastrogiovanni, Dirigente e Tecnico dell’Associazione sportiva A.S. Volley Juvenilia Oria.
La Referente Telethon Oria
Dott.ssa Ileana Pizzolla

L'articolo Aiutaci #contuttoilcuore: raccolta fondi Telethon per la ricerca biomedica proviene da Oria online.

Oria: Festa liturgica solenne con omaggio floreale a Maria SS. Immacolata

Festa solenne di Maria SS. Immacolata a cui il Rione Lama offrirà, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, una composizione floreale. In programma La Pettolata.

Festa Maria Immacolata

Parrocchia “San Francesco d’Assisi
Confraternita “Maria SS. Immacolata
Venerdì 8 dicembre 2017
Solennità liturgica
Maria SS. Immacolata
Ore 09,00 – 10,30: Sante Messe
Ore 16,30: Solenne processione per le principali vie della città: via Senatore Martini, via tripoli, via Latiano, piazza Lama, via G. D’Oria, piazza Donnolo, via Dragonetti Bonifacio, piazza Manfredi, via Roma, piazza D. Albanese (con sosta per la tradizionale esecuzione de “La Pastorale“), corso Umberto I, piazza Lama.
All’arrivo della processione in piazza Lama, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, il Rione Lama offrirà alla Madonna una composizione floreale, accompagnato dal Gruppo Sbandieratori e Musici Rione Lama.

Cliccare sull’immagine per ingrandirla!
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Al rientro solenne Celebrazione Eucaristica.
La processione sarà accompagnata dalla Banda “Progetto Artistico Oritano“. Le liturgia saranno curate dal coro parrocchiale “Beato Francesco da Durazzo“.
Le vie adiacenti la chiesa parrocchiale saranno artisticamente illuminate dalla ditta L.M.E. di Memmola Enzo di Francavilla Fontana (Br).
I festeggiamenti si concluderanno presso il piazzale antistante il cimitero nuovo alle ore 20,00 circa con lo spettacolo pirotecnico a cura della ditta Pirosud del Cav. A. Truppa di Latiano.
In piazza Lama ci sarà, inoltre, la 22a edizione della “Pettolata” organizzata dal Rione Lama.
La serata sarà allietata da Natalia Proto voce, Vincenzo Pescatore pianoforte ed Antonio Epifani chitarra.

Il Priore
Antico Patisso

Libero Comitato per i festeggiamenti

Il Parroco
Don Domenico Spina

L'articolo Oria: Festa liturgica solenne con omaggio floreale a Maria SS. Immacolata proviene da Oria online.

La Compagnia Sartaminzippi replica la cena spettacolo a Parco Laurito

La formula della cena spettacolo proposta dalla Compagnia popolare oritana Sartaminzippi ha riscosso un grandissimo successo e ora si replica.

Sartaminzippi Laurito Oria
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Sartaminzippi: a grande richiesta si replica.

La scorsa estate La Compagnia Oritana per il Teatro Popolare “Sartaminzippi”, in collaborazione con il Ristorante Pizzeria “Le Corti di Laurito”, ha proposto la formula della “Cena Spettacolo”.
L’idea ha riscosso un grandissimo successo tanto da far registrare il SOLD OUT già qualche giorno prima della rappresentazione.
Da allora molte sono state le richieste per ripetere l’esperienza ed ecco che, nella splendida cornice di “Parco Laurito Ricevimenti”, (S.P. Francavilla – Manduria Km. 5) giovedì 7 dicembre alle ore 20:30 si replica.
Questa volta in scena sarà portata la commedia “Socrama la croce di papa Caliazzu” tre atti in vernacolo oritano scritti e diretti da Pierino Monaco, colonna portante della Compagnia.
Lo slogan in questa seconda occasione è “L’innovazione nel solco della tradizione”. Il perché non ve lo diciamo, sarete voi a scoprirlo lasciandovi sorprendere da uno spettacolo coinvolgente accompagnato dalle prelibatezze dello chef Dino Di Levrano. (A richiesta menù per celiaci).
Gli interpreti questa volta, vestiranno panni contemporanei ma, come nella tradizione dei “Sartaminzippi”, non mancheranno i termini e i soprannomi tipici del nostro dialetto del quale la Compagnia, da sempre, si fa promotrice e custode affinché non vengano dimenticati.

I personaggi tipici dell’ inciucio di paese ci sono tutti: La suocera allegra (Serena Candita), la cameriera “bizzoca” (Angela Farina), il prete licenzioso (Antonio Aversa) e i defunti (Franco Spina e Francesco Pentassuglia)… beh non vi raccontiamo altro… se volete sapere come va a finire non vi resta che prenotare un tavolo e vedere cosa combineranno gli altri interpreti (Antonello D’Amico, Federica Notarini e Roberto Farina) perché, come ci ricorda sempre Pierino Monaco, “Siamo seri, ridiamo”.

L'articolo La Compagnia Sartaminzippi replica la cena spettacolo a Parco Laurito proviene da Oria online.

Intronizzazione dell’Immacolata con celebrazione eucaristica del Vescovo

Chiesa di San Francesco d’Assisi: inizio della novena in onore della Vergine, Intronizzazione e solenne celebrazione eucaristica del Vescovo Pisanello.

Intronizzazione Immacolata Oria

Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Oria, parrocchia di San Francesco d’Assisi: Solenne Intronizzazione dell’Immacolata e inizio Novena in onore della Vergine

Si è ripetuto, anche quest’anno, nella chiesa di San Francesco d’Assisi in Oria, l’antica tradizione all’inizio della Novena in onore della Vergine Immacolata.

Mercoledì 29 novembre, alle ore 6.00 di mattina, quando ancora il giorno non è spuntato, si è svolto il rito della Solenne Intronizzazione dell’Immacolata. Un’antica tradizione sempre presente nel cuore dei fedeli oritani.

Ha seguito la solenne celebrazione eucaristica, presieduta da Sua Eccellenza mons. Vincenzo Pisanello, vescovo di Oria.

L'articolo Intronizzazione dell’Immacolata con celebrazione eucaristica del Vescovo proviene da Oria online.

Concorso Pino Andriani, il tema Avis: “La Musica nel sangue” dei bambini

Premiazione dell’undicesima edizione del concorso grafico pittorico Pino Andriani, promosso dalla consulta giovani AVIS con il tema “La Musica nel sangue”.

Avis concorso Pino Andriani

Concorso Grafico-Pittorico Pino Andriani

La Musica nel sangue dei bambini
AVIS Comunale ORIARisultati dell’XI Concorso Grafico-Pittorico Pino Andriani.
Si è tenuta venerdì 24 novembre, presso il teatro della chiesa S. Barsanofio, la premiazione dell’XI edizione del concorso grafico pittorico Pino Andriani, promosso dalla consulta giovani AVIS presso le classi quinte delle scuole primarie cittadine nell’anno scolastico 2016/2017. Il tema di questa edizione è stato “LA MUSICA NEL SANGUE“, titolo che si ricollega all’evento estivo ideato dai giovani avisini oritani. Ai bambini è stato chiesto di ascoltare tre canzoni (“LA CURA” di Franco Battiato, “MERAVIGLIOSO” di Domenico Modugno e “IL REGALO PIÙ GRANDE” di Tiziano Ferro, quest’ultimo storico testimonial AVIS) e di estrarre dai rispettivi testi una frase che, a loro avviso, ricordasse ed evidenziasse il concetto del dono.
I bambini hanno risposto alla chiamata realizzando 71 opere di grande valore e originalità. Tale inattesa produzione ha portato la commissione giudicatrice, costituita quest’anno da giovani AVIS e dal Gruppo di Progettazione TeCO (rappresentato da Fabio Ancora, Nadia Spinosa, Alessio Carbone, Mino De Tommaso e Massimiliano De Michele), a un lavoro di selezione particolarmente impegnativo, basato sull’attenta interpretazione del senso di ogni elaborato. 13 i disegni selezionati, 7 dei quali meritevoli di segnalazione, 3 rispondenti ai requisiti imposti per l’aggiudicazione dei premi speciali (Copertina, Tecnica e Coerenza) e 3 destinati al podio.

Stefania_Iunco
Stefania Iunco
Annamaria_Matarrelli
Annamaria Matarrelli

Stefania Iunco e Annamaria Matarrelli, pedagogiste e giovani volontarie, sono impegnate fin dai loro esordi in AVIS allo sviluppo di progetti educativi per i bambini e all’analisi interpretativa degli elaborati. Anche quest’anno hanno trasferito al pubblico le motivazioni scaturite dal confronto con il gruppo TeCO. Il “Premio copertina”, considerando il ruolo fondamentale di preview del calendario, è da sempre oggetto di particolare attenzione nel percorso di valutazione. Ad aggiundicarselo, la piccola Giada Serio. Il suo disegno ha tratti semplici, ma un impatto grafico immediato. Molto originale è il collegamento tra il tema musicale di questa edizione e il messaggio del dono con la rappresentazione di un sax che prende vita attraverso il sangue proveniente da una sacca. Significativa è anche la frase scelta dalla bambina “E guarirai da tutte le malattie, perché sei un essere Speciale” tratta da “La Cura” di Battiato.
Il “Premio Coerenza” è stato assegnato alla piccola Chiara Di Francesco. Marcato dalla frase “Il regalo mio più grande“, rappresenta una ragazza che compie 18 anni e acquista un biglietto per presentarsi alla Donazione, manifestando così il suo desiderio di avvicinarsi al mondo avisino. La bambina ha intrecciato una serie di messaggi (canzone, concerto, ticketing, maggiore età, festa, regalo, dono) in un unico elaborato, dimostrando grande attenzione al tema e capacità di sintesi tecnica.
Il “Premio Tecnica” è stato assegnato ad Aurora Carone. Il suo disegno è quello tecnicamente più curato nei dettagli. È evidente come la bambina sia rimasta colpita dall’Autoemoteca dell’AVIS Provinciale, visitata durante l’incontro formativo organizzato nel mese di Maggio presso il suo istituto. È significativo il fatto che abbia voluto rappresentare la terra come generatrice di vita, con i fiori nel prato a forma di goccia di sangue. Elemento centrale del disegno è l’albero rappresentato sull’autoemoteca, anch’esso simbolo di vita.
Il podio dell’edizione 2017 ha visto affermarsi due bambini, la cui capacità rappresentativa (almeno nel concorso AVIS) è solitamente sovrastata dalle alunne di sesso femminile. Non a caso 4 dei 6 premi principali sono stati realizzati da bambine.

Premio_Tecnica-Aurora_Carone-LR

Premio_Copertina-Giada_Serio-LR

Terzo classificato è il disegno di Maria Josè Giaccari. Molto particolare è la rosa a forma di cuore, perfetto nella sua rappresentazione tipica di un libro di anatomia umana. Una ragazza respira sulla rosa provocando lo scorrere di gocce che donano la vita a delle mani bisognose. La frase da lei scelta è attinente con il disegno: “Se ti nega anche la vita, respira la mia“.

Secondo classificato è il disegno di Fabio Caniglia. La rappresentazione grafica parte dalla strofa della canzone “Meraviglioso”, “Ma guarda intorno a te che doni ti hanno fatto ti hanno inventato il mare”. È nota infatti la cronica mancanza di sangue registrata nei mesi estivi. Originale è l’idea, due simpatiche gocce di sangue attraversano il mare, pronte ad aiutare chi ne ha bisogno.

Primo_Premio-Loris_Pagano-LR
Primo classificato dell’edizione è il disegno di Loris Pagano. È la sintesi felicemente riuscita di capacità grafiche e tecniche, di originalità e coerenza rispetto al tema. Con estrema semplicità e precisione Loris ha rappresentato un uomo che ascolta il richiamo dell’autoemoteca, prospetticamente collocata in fondo al disegno. Anche in questo elaborato è evidente come Loris sia rimasto colpito dalla festa dell’autoemoteca tenutasi a scuola e dal fatto che in quella stessa occasione siano stati donati ai bambini centinaia di palloncini AVIS. Loris ha voluto rappresentare esattamente questo: il Dono come un giorno di festa.
Meritano di essere citate le 7 segnalazioni: Alessandro Marinò, Chiara Gennari, Sara Dell’Aquila, Martina Pasulo, Sofia Contaldi, Noemi Dell’Aquila, Samuele Messena.
Sono passati 11 anni dalla prima edizione del concorso e l’entusiasmo da parte dei bambini cresce sempre di più, insieme alla loro fantasia. Un ringraziamento speciale ai dirigenti scolastici degli Istituti “Edmondo De Amicis” e “Camillo Monaco”, che ogni anno accolgono calorosamente AVIS e contribuiscono fattivamente alle fasi organizzative. Fondamentale è il compito delle insegnanti che supportano e incoraggiano i bambini a realizzare dei veri capolavori. La loro fantasia, a volte, stupisce oltre ogni previsione le commissioni, perché riescono a centrare il tema con la semplicità e con la purezza che solo i bambini possono avere, donandoci il senso del dono attraverso uno sguardo diverso capace di catturare i nostri animi. La collaborazione tra i volontari AVIS e il personale scolastico, grazie al supporto reciproco e alla qualità dei progetti messi in campo, ha consentito di creare una rete di persone con uno scopo comune, la crescita e la valorizzazione dei bambini come portatori di messaggi solidali. AVIS, augurandosi di poter fare sempre del proprio meglio, ha già iniziato a sondare possibili temi per la prossima edizione del concorso.
I premi dell’edizione 2017 sono stati disegnati da Nadia Spinosa, realizzati dal maestro Mimmo Strabone e offerti come ogni anno dalla famiglia Andriani. Il calendario AVIS è stato offerto dalla Farmacia Manisco di Silvia Capozza e sarà consegnato a tutti i soci donatori AVIS nel corso della donazione del 17 Dicembre 2017.

Ubaldo Spina
AVIS Comunale ORIA
via Frascata – 72024 ORIA (BR)

L'articolo Concorso Pino Andriani, il tema Avis: “La Musica nel sangue” dei bambini proviene da Oria online.

Dalle ceneri del Sing nasce Casa Don Bosco: nuovo progetto pedagogico

Casa Don Bosco sarà il cuore pulsante della gioventù oritana! Un contenitore di esperienze, un nuovo servizio per infanzia e giovani.

Casa don Bosco Sing
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!

Nasce Casa Don Bosco, dalle ceneri dell’oratorio S.I.N.G. nasce un nuovo servizio per infanzia e giovani.

Si terrà domenica dieci dicembre, con inizio alle ore diciotto, la presentazione del progetto pedagogico “Casa Don Bosco”, un contenitore di esperienze che nasce dalla chiusura dell’oratorio oritano. A seguito dell’ennesimo sfratto dell’amministrazione Ferretti, sfiduciata nei giorni scorsi, l’associazione “saremo il nuovo giorno” (S.I.N.G.) ha terminato per sempre le attività oratoriane nate nell’ormai lontano 1998. La mancanza di locali idonei ad ospitare le attività oratoriane, circa trecento mq, hanno sancito di fatto la morte dello storico centro giovanile. La giovane presidente del sodalizio oritano, Federica Caniglia, ed i responsabili Andrea Santorsola, Sabrina Oggiano, Imma Scrascia, Antonella Menga e Roberto Schifone, fondatore del S.I.N.G., hanno immaginato un luogo diverso dove l’infanzia, l’adolescenza e la gioventù oritana potesse continuare ad esprimersi con libertà: nasce così “Casa Don Bosco”. “Siamo emozionati e contenti – è il commento della presidente Canigliamanca davvero poco al taglio del nastro, Oria potrà godere, nuovamente, delle nostre attività, della nostra trentennale esperienza e del nostro progetto educativo”. L’evento inizierà alle ore diciotto presso il “ritiro Maria Immacolata” (parrocchia San Domenico) con la presentazione del progetto pedagogico, interverranno, tra gli altri, Don Daniele Conte, guida spirituale dal 1990 ad oggi del S.I.N.G., Don Crocifisso Tanzarella, parroco della Parrocchia di San Domenico, il presidente Federica Caniglia ed il fondatore dell’associazione S.I.N.G. Roberto Schifone. “Finalmente della politica oritana, quella distratta ed incurante dei veri interessi della cittadinanza – afferma Schifoneha smesso di fare forza contro i deboli. Il S.I.N.G. è salvo e continuerà a far bene tra le giovani generazioni formando nuove coscienze al gusto del bello, alla libertà, ai valori alti della vita, ai dettati del Santo Vangelo. Casa Don Bosco sarà il cuore pulsante della gioventù oritana!”. Il servizio nasce nella centralissima Piazza San Domenico, storico luogo di ritrovo delle giovani generazioni cittadine. Padrini dell’evento il noto ambasciatore salentino Fernando Blasi, in arte Nandu Popu, front man dei Sud Sound System ed il noto inviato di striscia la notizia Pinuccio che, proprio al caso “sfratto oratorio” dedicò un ampio servizio sul Tg satirico di Mediaset. “Il mio personale ringraziamento – conclude Schifone – a Nando e Pinuccio, hanno combattuto assieme a noi, ci hanno supportato ed incoraggiato, la loro presenza è per noi vera testimonianza di fraterna amicizia. L’ultimo ringraziamento ai tantissimi cittadini oritani, ai giovani di ieri e di oggi, alle loro famiglie che, in questi mesi, ci hanno spronato invitandoci a ricominciare, il S.I.N.G. continua a vivere grazie a voi!”.

Al termine della presentazione, alle ore diciannove circa, gli intervenuti si sposteranno in piazza San Domenico dove, col taglio del nastro e la benedizione, sarà inaugurata Casa Don Bosco. Durante l’inaugurazione l’associazione culturale oritana “E20 promotion” distribuirà le tradizionali “pettole di natale”.

L'articolo Dalle ceneri del Sing nasce Casa Don Bosco: nuovo progetto pedagogico proviene da Oria online.